Prenota ora

Offerte Speciali

Valnerina

Lungo la Valnerina: Ferentillo, Arrone, Polino, Montefranco e Papigno

L’Hotel Michelangelo Palace vi consiglia alcuni interessanti itinerari turistici

Ferentillo
valnerinaVigilato da due rocce trecentesche e da resti di mura medievali erette a difesa della valle del Nera che qui si restringe in una suggestiva gola, è composto dai nuclei di Matterello e di Precetto.
Da visitare
Chiesa di Santa Maria, originaria del XIII sec. Con affreschi del ‘400 e del ‘500 di Jacopo Siculo e di Piergili. Nella Chiesa di santo Stefano del XV sec, si trova il Museo delle Mummie. A Monterivoso, in un antico mulino, è stato allestito il Museo della Civiltà contadina.

 

Abbazia di San Pietro in Valle/Ferentillo
valnerinaFondata nell’VIII sec. dal duca di Spoleto Faroaldo II, costituisce l’unico monumento superstite del ducato longobardo di Spoleto. Nella chiesa, costruita nel X e XI sec., a unica navata con transetto e tre absidi, sono visibili i resti di importanti affreschi con scene dell’Antico e del Nuovo Testamento che rappresentano una delle più importanti testimonianze di pittura di ambiente  romano precedente l’avvento di Pietro Cavallini. La chiesa ospita alcuna sarcofagi romani del II sec. e un paliotto scolpito, firmato dall’autore, Ursus. L’insieme è completato da un chiostro e da un campanile adorno di rilievi marmorei, ambedue risalenti al XII sec.

 

 

Arrone
valnerinaNel borgo medievale, con i resti di mura e torri, si visita la chiesa di San Giovanni (XIII sec.) con affreschi della bottega di Filippo Lippi e quella di Santa Maria Assunta con affreschi del XVI sec. Del Tamagni, di Giovanni da Spoleto e della scuola del Lippi.
Vicino si trova Casteldilago, con i resti di epoca di epoca medievale e le chiese di San Nicola. Sul monte il loc. Valle Sacrata, i ritrovamenti archeologici indicano la presenza di un luogo di culto.

 

 

 

Polino
polinoUno dei piu alti e piccoli comuni dell’Umbria (ca. 300 abitanti), distribuisce il suo abitato intorno alla rocca Da visitare la fontana seicentesca e la Rocca rinascimentale al cui interno è ospitato il museo dell’Appennino Umbro.

 

 

 

 

Montefranco
montefrancoLa visita comprende la Porta Spoletina e Porta Franca (quanto resta del borgo fortificato ) e la chiesa di San Bernardino, dedicata al Santo che qui ha soggiornato (affreschi del ‘400 e ‘500)

Non lontano dalla Torre Orsina, di impianto medievale, dove si trova il parco De Felice che ospita il lavori del famoso artista ternano.
Arroccato sui rilievi si trova Collestatte alto, un borgo di notevole interesse edilizio:vi si ammirano palazzi nobiliari e chiese tra cui quella SS. Trinità con dipinti della bottega dell’Alunno e la chiesa di San Liberatore nella frazione omonima.

 

 

Papigno
PapignoConserva l’impianto medievale del borgo fortificato sorto a guardia della Valnerina e della via Curia. Nelle vicinanze si vede l’ex stabilimento del Carburo di Calcio, oggi in fase di ristrutturazione e destinato ad accogliere una parte del museo archeologico industriale. Esso ospita gli studios cinematografici dove Benigni ha girato “La Vita è Bella “ e “Pinocchio” e dove vengono realizzate diverse fiction per la televisione.

Tra Papigno e la Cascata delle marmore si trova il ponte del Toro opera romana sul Nera. Una strada conduce al Belvedere superiore alla Cascata

 

Hotel Michelangelo Palace Terni

Scarica PDF